La ricerca enziomologica italiana presentata a Vienna

PRESENTATA A VIENNA LA RICERCA ITALIANA IN ENZIMOLOGIA BIODINAMICA
Primo Workshop Internazionale di Enzimologia Clinica (Vienna, 20 maggio 2017)

Citozeatec, azienda leader nel settore della Nutraceutica biodinamica, ha organizzato sabato 20 Maggio 2017 il primo Workshop Internazionale di Enzimologia Clinica, presso l’Accademia Internazionale di Medicina Alternativa di Vienna. Scopo del Convegno è stato quello di approfondire, insieme a Medici che da tempo utilizzano gli Integratori Alimentari Biodinamici (IAB), l’importanza degli enzimi che, essendo molecole proteiche essenziali per la vita, catalizzano tutte le reazioni biochimiche che si verificano nella cellula, assumendo il ruolo di unità funzionale del metabolismo.

Nei laboratori di Citozeatec, che impiegano le più avanzate biotecnologie industriali a conversione enzimatica sequenziale, vengono  sintetizzati Integratori Alimentari definiti “Biodinamici” in quanto in grado di modulare l’attività enzimatica,  rganizzando i metabolismi bioenergetici ed apportando energia metabolica tale da permettere alla cellula di reagire agli insulti provenienti sia da fattori esterni che interni, come accade in presenza di processi flogistici che spesso si cronicizzano nel nostro organismo. Durante il Convegno è stata confermata l’importanza della Terapia Complementare Enzimatica (TCE: “Paradigma di ogni strategia medica”, secondo la recente affermazione del Prof. Stefano Lenzi, Ambulatori Sanitari della Corte Costituzionale: (V. documento allegato), nel sostegno al paziente e nel supporto ad ulteriori applicazioni  terapeutiche poiché, citando Publilio Siro: “Ibi semper est victoria, ubi concordia est” (“l’unione fa la forza”).

Una serie di considerazioni scientifiche relative all’azione degli Integratori Alimentari Biodinamici è stata sviluppata dal Dott. Riccardo Spataro, Biomedico afferente al Dipartimento di Ricerca e sviluppo di Citozeatec e organizzatore dell’evento, che ha anche illustrato i risultati significativi provenienti dal mondo della Ricerca (l’Azienda collabora con prestigiose Università Italiane ed estere) per ottenere un importante appoggio scientifico ai fine della comprensione dei meccanismi d’azione e dell’efficacia dei preparati biodinamici. In particolare le tematiche di ricerca affrontate durante il Convegno spaziavano dall’ Oncologia alle patologie croniche, partendo dagli studi pionieristici in organo-coltura su modelli in vivo di epatocarcinoma, arrivando ad affrontare tematiche frequenti nella società moderna, come placche carotidee, malattia metabolica e sindromi da malassorbimento.

Con l’occasione è stato anche possibile introdurre evidenze terapeutiche a supporto di come le teorie scientifiche offrano spunto alla quotidiana attività ambulatoriale: il Dott. Carlo Alberto Zaccagna ha descritto molti successi ottenuti, come il caso di un paziente affetto da Sclerosi Multipla che ha riacquistato il completo uso degli arti inferiori grazie all’impiego di Citozym in concomitanza ad un regime alimentare equilibrato. Durante la discussione di ulteriori casi clinici è emersa la pronta risposta da parte di pazienti affetti da HCV sottoposti a regime terapeutico coi preparati biodinamici di Citozeatec (Citexivir).

Sempre in ambito epatologico il Dottor Wolfgang Grabner, noto medico di Salisburgo, presente al Convegno, ha portato la sua esperienza relativa ad un caso di infezione epatica risolto con Citexivir. Durante il Question Time, anche la Dottoressa Brigitte Meyer, Medico afferente alle Naturheilpraxis di Vienna, ha descritto i suoi successi con l’utilizzo dei prodotti biodinamici, citando il caso di un paziente di 80 anni affetto da Iperplasia Prostatica: a distanza di 8 mesi, il paziente ha presentato riduzione del volume  rostatico, miglioramenti nella minzione e recupero di energia metabolica, ricominciando anche a praticare jogging giornaliero, che da tempo aveva trascurato a causa di stanchezza e dolori al basso ventre. Tutte testimonianze importanti, che rinforzano ed orientano la ricerca enzimologica italiana di Citozeatec, aprendo ulteriori affascinanti frontiere al mondo delle applicazioni terapeutiche degli Integratori Alimentari Biodinamici.

Link alla fonte della notizia/comunicato stampa Windpress